Barbara: il 30 novembre riapre la Chiesa dell’Assunta. Cittadini contribuiscono al restauro con una donazione da 70mila euro

Sisma 2016: riapre chiesa dell'Assunta di Barbara.Pronta alla riapertura il prossimo 30 novembre la Chiesa Parrocchiale di S. Maria Assunta, a Barbara, dopo la chiusura imposta per motivi di sicurezza legati al Sisma 2016 che ha lesionato la facciata della chiesa ed evidenziato alcune problematiche all’interno dell’edificio.

Fondamentale per il ritorno all’operatività del bene è stato il contributo degli abitanti del piccolo paese marchigiano: il restauro, infatti, è partito e giunto alla sua conclusione anche grazie ai circa 70mila euro donati dai cittadini barbaresi.

Sulle origini della chiesa parrocchiale di Barbara non ci sono notizie sicure: sembrerebbe nata come priorato nel XII sec. e poi diventata abbazia nel XV sec. Il suo stato di conservazione precario portò a metà del XVIII sec. a ricostruirne la struttura, in stile neoclassico. Le varie opere d’arte che impreziosiscono la chiesa sono da ricondurre ad un periodo compreso tra il ‘600 e la fine del ‘700. Tra queste si ricorda la pala d’altare del pittore anconetano Giovanni Pirri, i dipinti di Francesco Trevisani, di Cristoforo Roncalli detto il “Pomarancio” e di Paolo Gismondi, a cui si aggiungono le statue ornamentali dedicate ai santi lungo le pareti e il battistero posto nel piano seminterrato, luogo dove sino al 4 dicembre, in occasione delle celebrazioni per Santa Barbara, sarà allestita una zona museo aperta al pubblico.