Cinema di San Severino: la sede storia di Via San Paolo torna agibile grazie a un lavoro di 220mila euro dell’USR Marche

Torna agibile il cineteatro San Paolo di San Severino Marche, a firmare la revoca dell’Ordinanza con cui si dichiarato non utilizzabile l’edificio in via San Paolo – per via del parziale cedimento del controsoffitto della sala di proiezioni dei film – il sindaco Rosa Piermattei.

Il cineteatro San Paolo, San Severino Marche (MC) – Fonte foto: YouTVRS

A pochi giorni dal terzo anniversario dalla scossa di ottobre del Sisma Centro Italia 2016, la comunità locale si riappropria di un altro dei suoi importanti luoghi di aggregazione, e sebbene questa non abbia mai smesso di aver opportunità di seguire rassegne cinematografiche e vedere film, grazie agli sforzi della direzione del cinema e i Teatri di Sanseverino per trasferire le attività in un’altra sala, ora torna a godere della magia del cinema nella sua sede originaria.

I lavori dal valore complessivo di 220 mila euro – finanziati dall’Ufficio Speciale per la Ricostruzione della Regione Marche – hanno riguardato, oltre la riparazione del danno anche il rafforzamento sismico della struttura.