Franceschini in visita a Norcia: per ricostruzione serve impegno collettivo a prescindere da colori e da appartenenze

Per la ricostruzione “serve un impegno collettivo a prescindere dai colori e dalle appartenenze“. A dirlo il Ministro dei Beni Culturali e del Turimo, Dario Franceschini in visita a Norcia nel giorno del terzo anniversario dalla violentissima scossa del 30 ottobre che nel 2016 ha colpito le regioni del Centro Italia di Abruzzo, Lazio, Marche e Umbria: “Sulla ricostruzione è stato fatto un lavoro silenzioso straordinario da centinaia di tecnici, restauratori e volontari che sono intervenuti fin dalle prime ore. Un lavoro di dimensioni ciclopiche, importante e positivo. Naturalmente va fatto molto di più e recuperare i ritardi dove ci sono stati

Ad accompagnare il ministro, il Sindaco di Norcia, Nicola Alemanno, il Soprintendente speciale per le aree colpite dal sisma, Paolo Iannelli, la Soprintendente alle Belle arti, Marica Mercalli e la neo Presidente della Regione Umbria – alla sua prima uscita pubblica – Donatella Tesei.

MiBACT Ministro Dario Franceschini a Norcia 2019 - Iannelli

Il Ministro MiBAC Dario Franceschini a Norcia, in Piazza San Benedetto. Con lui il Sindaco Nicola Alemanno, la Presidente Umbria Donatella Tesei e il Soprintendente Paolo Iannelli – Fonte foto: tuttoggi.info

Il lavoro da affrontare è ancora molto lungo, non dimentichiamo che sono state colpite oltre 4 mila chiese e più di mille palazzi vincolati“, ha sottolineato ancora il Ministro durante il sopralluogo nella Basilica di San Benedetto e nella vicina Concattedrale di Santa Maria Argentea, per poi spostarsi a Sant’Eutizio.

Durante la visita, Il Ministro Franceschini ha tenuto anche rimarcare la necessità di una legge quadro per emergenze e interventi post calamità, utile ad affrontare le straordinarietà che ciclicamente si presentano nel Paese: “Non è possibile” – ha detto – “che ogni qualvolta che accade una calamità naturale nelle prime ore riparte il dibattito su come intervenire: c’è un’efficienza consolidata del sistema di protezione civile per la prima emergenza ma non c’è una legge quadro per la ricostruzione dopo il terremoto. Tutta l’esperienza fatta qua deve servire per il futuro

MiBACT Ministro Dario Franceschini a Norcia 2019 - MArica Mercalli

Il Ministro MiBAC Dario Franceschini a Norcia, nella Basilica di San Benedetto. Con lui la Soprintendente Marica Mercalli, il Sindaco Nicola Alemanno, la Presidente Umbria Donatella Tesei e il Soprintendente Paolo Iannelli – Fonte foto: tuttoggi.info

Riferendo, invece, sull’avanzamento dei lavori nei cantieri della Basilica, la Soprintendente alle Belle Arti dell’Umbria, Marica Mercalli fa sapere che “La ricostruzione di San Benedetto è ormai molto prossima“.

Stiamo lavorando” – ha detto – “per lo sgombero definitivo delle macerie da tutta la zona presbiteriale per completare l’attività entro dicembre e poi consegneremo il cantiere alla Soprintendenza speciale per la ricostruzione che coordinerà i lavori. Anche nella concattedrale di Santa Maria Argentea lo sgombero delle macerie è quasi definitivo. Abbiamo inoltre trovato altre opere d’arte e le abbiamo messe in sicurezza nel deposito di Santo Chiodo“.

Visita a Norcia del Ministro MiBACT Dario Franceschini, interno della Basilica di San Benedetto – Fonte foto: tuttoggi.info

Dobbiamo perseguire tutti lo stesso obiettivo“, fa infine eco alle parole del Ministro la neo Presidente della Regione Umbria, Donatella Tesei, soffermandosi su come cercare la diversità nel modus operandi non sempre porti al meglio: “Dobbiamo decidere il più possibile speditamente. Dobbiamo ricostruire per non far venire meno queste comunità. Ricostruzione di edifici ma anche di una comunità dando Speranza e certezza. Tutti uniti verso un unico obiettivo”.

Il Ministro MiBAC Dario Franceschini, la Presidente della Regione Umbria Donatella Tesei, il Prefetto di Perugia Claudio Sgaraglia nella Piazza di San Benedetto a Norcia – Fonte foto: tuttoggi.info

Presente anche il Commissario Straordinario alla Ricostruzione, Piero Farabollini che ammette all’ANSA come la ricostruzione stia procedendo lentamente ma che il nuovo Decreto Sisma– approvato il 21 ottobre – dovrebbe snellire in parte i processi di quella pubblica e della privata.

Per l’occasione, l’ANSA ha inoltre realizzato un video con le interviste al Sindaco di Norcia, Nicola Alemanno, alla Presidente della Regione Umbria, Donatella Tesei, al Ministro MiBACT, Dario Franceschini e all’Arcivescovo di Spoleto-Norcia, mons. Renato Boccardo.