San Severino Marche: torna agibile Villa Luzi Tinti, esempio di tradizione architettonica settempedana

San Severino Marche, villa Luzi Tinti

Interno Villa Luzi Tinti – San Severino Marche

Una delle dimore storiche di San Severino Marche, Villa Luzi Tinti, torna di nuovo agibile dopo le scosse di terremoto del 2016.

Dopo i lavori, infatti, il sindaco Rosa Piermattei ha revocato l’ordinanza con la quale aveva dichiarato non utilizzabile lo storico edificio realizzato verso la metà del XIX secolo per volontà del nobile Nicola Luzi, probabilmente in memoria della moglie, Marianna Tinti, deceduta nel 1843.

Immersa nel verde del proprio parco, la villa conserva intatto l’aspetto originario caratterizzato da una compatta struttura in bugnato e mattoncini che si inserisce a pieno nel solco della tradizione architettonica settempedana dell’Ottocento.

L’edificio, una delle ville extraurbane presenti nel territorio comunale, rientra nei canoni del Neoclassicismo non solamente per l’epoca della sua realizzazione quanto, e soprattutto, per la straordinaria purezza della sua stereometria. Posto in fondo al viale di accesso, il fabbricato è circondato da una corona di pini secolari.

Fonte