Settimana Nazionale della Protezione Civile: eventi e iniziative MiBACT dal 13 al 19 ottobre. Chiusura il 20 ai Campi Flegrei

Al via la prima edizione della Settimana Nazionale della Protezione Civile, istituita ad aprile con direttiva del Presidente del Consiglio e prevista a partire da quest’anno in corrispondenza della settimana in cui si celebra la Giornata internazionale per la riduzione dei disastri voluta dall’ONU, il 13 ottobre.

In occasione dell’evento, organizzato dal Dipartimento della Protezione Civile, finalizzato a diffondere tra i cittadini adeguate informazioni sull’adozione di comportamenti consapevoli, sugli scenari di rischio e sulle buone pratiche da seguire, il MiBACT ha organizzato su tutto il territorio italiano una serie di appuntamenti, di carattere nazionale e locale, su temi e problematiche correlate alla salvaguardia del patrimonio culturale in caso di calamità naturali. Una settimana all’insegna di convegni, incontri, dibattiti, esercitazioni ed eventi nelle scuole per garantire conoscenza del sistema, condivisione delle politiche tra le autorità di protezione civile, diffusione della cultura e delle buone pratiche e partecipazione attiva dei cittadini.

Al centro di tutto ci saranno infatti le “buone pratiche di prevenzione dai rischi” ma non solo, si parlerà tantissimo di resilienza. Quella capacità che tante volte le nostre comunità hanno dimostrato di avere in abbondanza. La capacità cioè di ripartire, di ricostruire non solo in senso letterale ma anche metaforico, le strade, le case, i palazzi e l’anima delle comunità colpite da tragedie come terremoti , alluvioni, frane, eruzioni vulcaniche, tsunami o grandi incidenti industriali.

Museo Archeologico Castello di Baia Bacoli

Museo Archeologico Castello di Baia Bacoli

A chiudere la settimana sarà il Capo del Dipartimento Angelo Borrelli dai Campi Flegrei, al termine della grande esercitazione “EXE Flegrei” che dal 16 al 20 ottobre testerà la capacità del sistema di protezione civile di evacuare la popolazione in caso di dichiarazione di fase di allarme per l’eruzione del vulcano dei Campi Flegrei, caratterizzato da numerose caldere sottostanti il territorio di Pozzuoli, Napoli e diversi altri comuni della zona. Un’esercitazione di carattere nazionale che vedrà la partecipazione delle regioni gemellate con la “zona rossa” nell’ambito del piano di protezione civile nazionale ed avrà come focus, per il MiBACT, la simulazione delle attività di messa in sicurezza di beni culturali mobili, la valutazione delle condizione del sito e la movimentazione dei beni presenti all’interno del Museo Archeologico Castello di Baia Bacoli nell’area adiacente sicura e il conseguente trasporto presso il deposito individuato.

Tra le altre iniziative proposte dal Ministero dei beni culturali, di particolare rilievo per le attività di quest’ufficio sono l’incontro presso la Biblioteca Universitaria di Genova dal titolo “La protezione Civile e la tutela dei Beni Culturali” di martedì 15 alle 16.00, in collaborazione con Istituto Centrale per il Restauro e la Conservazione del Patrimonio Archivistico e Librario e la Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per la città metropolitana di Genova e le province di Imperia, La Spezia e Savona; la Simulazione di allerta meteo nel Real Bosco del Museo di Capodimonte e conseguente messa in sicurezza dei visitatori, del patrimonio artistico e arboreo la conferenza, prevista mercoledì 13 ottobre 2019, dalle ore 11.00 alle ore 15.00; la conferenza “Operare nell’emergenza: la tutela del patrimonio culturale e le calamità naturali” in calendario giovedì 17 a Genova, dalle 16.00 alle 18.30 presso il Complesso monumentale di Sant’Ignazio – Archivio di Stato di Genova, dove tra i vari interventi in programma verrà presentata l’Unità di Crisi Coordinamento Regionale (UCCR) incardinata nel Segretariato regionale per la Liguria, l’incontro dal titolo “La protezione Civile e la tutela dei Beni Culturali” e il convegno “Cittadini e istituzioni: insieme per la protezione del patrimonio culturale in Basilicata. Chi siamo e che cosa possiamo fare” previsto sempre giovedì, a partire dalle 9.30 presso il Palazzo Loffredo di Potenza, in cui il Segretariato regionale per la Basilicata presenterà i ruoli, i compiti e la gestione dei rapporti con il territorio da parte degli Istituti preposti alla protezione del patrimonio culturale, per sensibilizzare alla conoscenza e alla gestione dei rischi, e alla partecipazione attiva delle comunità locali.

Vista dal Real Bosco del Museo di Capodimonte, Napoli

Vista dal Real Bosco del Museo di Capodimonte, Napoli

A proposito di comunità locali, ad aprire la settimana sarà la Campagna Io non rischio, ormai giunta alla sua nona edizione, che vedrà la presenza dei gazebo informativi in più di 850 piazze in tutt’Italia con i volontari delle associazioni di protezione civile che racconteranno nel dettaglio i rischi terremoto, alluvione, maremoto e da quest’anno anche il rischio vulcanico dei Campi Flegrei.

Info programmi e locandine eventi

Locandina “La protezione Civile e la tutela dei Beni Culturali“.
Locandina “Operare nell’emergenza: la tutela del patrimonio culturale e le calamità naturali.
Locandina “Cittadini e istituzioni: insieme per la protezione del patrimonio culturale in Basilicata. Chi siamo e che cosa possiamo fare“.

Eventi in programma organizzati dal MiBACT.
Eventi sulla pagina predisposta dal Dipartimento della Protezione Civile.