COOPERAZIONE SCIENTIFICA E STRATEGICA PER LA BASILICA DI SAN BENEDETTO A NORCIA

Attività di approfondimento e indagini storiche per fornire una guida alle operazioni di progettazione, di restauro e ricostruzione della Basilica

L’Ufficio del Soprintendente Speciale per le aree colpite dal sisma del 24 agosto 2016 del MiC, insieme a Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio dell’Umbria, l’Archidiocesi di Spoleto – Norcia e il Centro Interdipartimentale di ricerca CIRCe dell’Università degli Studi di Padova, ha stipulato un Accordo di cooperazione scientifica per alcune attività di studio riguardati la Basilica di San Benedetto a Norcia.

Basilica di San Benedetto da Norcia - Impalcatura Facciata
Dettaglio messa in sicurezza della facciata della Basilica di San Benedetto, Norcia (PG)

Le attività prevedono un sostanziale approfondimento delle indagini storiche dell’immobile cosi da fornire una guida indispensabile alla pianificazione, scelta ed esecuzione delle indagini tecnico-scientifiche, utili per le operazioni propedeutiche alla fase di progettazione di restauro e ricostruzione della Basilica.

Questa conoscenza è infatti considerata centrale e di importanza sostanziale per la comprensione critica del bene e contribuirà – da un punto di vista storico-costruttivo, per mezzo della ricostruzione delle sue basi evolutive – all’identificazione delle vulnerabilità del bene presenti prima del sisma, permettendo cosi di conoscerne gli aspetti meccanici, chimici e fisici delle parti danneggiate rimaste in situ.

Ulteriori dettagli nel PDF dell’Accordo di Cooperazione sottoscritto dal Soprintendente.

Ultimo aggiornamento

15 Settembre 2021, 10:48