ACCUMOLI (RI), LE OPERE IN TERRACOTTA

Le opere afferenti a questo progetto qui presentate sono in terracotta, un materiale povero, tuttavia estremamente elegante quando lavorato con sapiente maestria.

Le opere afferenti a questo progetto qui presentate sono in terracotta, un materiale povero, tuttavia estremamente elegante quando lavorato con sapiente maestria. La scultura in terracotta ha sempre sofferto di una subordinazione nei confronti di materiali più nobili, come il bronzo e il marmo.

Perché questo pregiudizio? I motivi sono diversi, dalla deteriorabilità del materiale che viene più comunemente utilizzato dagli artisti per bozzetti e studi, al suo frequente uso in ambito devozionale, espressione della cultura popolare e locale. Ed è qui che ci troviamo nel reatino, in territori di confine, davanti ad opere riconducibili a personalità artistiche solo in parte delineate, che rielaborano, con diverse capacità, le aperture culturali locali, fortemente devozionali, alle influenze di contesti più colti e innovativi. Il patrimonio diffuso del reatino è testimonianza infatti di linguaggi figurativi sviluppatisi in territori caratterizzati da intensi scambi commerciali e commistioni artistiche.

E la terracotta, nelle opere qui presentate, ben unisce esigenze devozionali – esaltate dal forte realismo che questo materiale ben esprime, come nella Pietà della Chiesa di S. Maria della Misericordia di Accumoli – insieme a forme di estrema eleganza e raffinatezza, come nella Madonna Lactans proveniente dalla Chiesa di S. Agata a Grisciano, piccola frazione di Accumoli.

Terrecotte Deposito Cittaducale - Pietà della Chiesa di S


Pietà, Chiesa di S. Maria della Misericordia – Accumoli
Terrecotte Deposito Cittaducale - Madonna Lactans, Chiesa di S


La Madonna Lactans proveniente dalla Chiesa di S. Agata in mostra a Roma – Foto di Paolo Rosselli
Terrecotte Deposito Cittaducale - Madonna Lactans della Chiesa di S


Madonna Lactans, Chiesa di S. Agata – Grisciano

La Pietà della Chiesa di S. Maria della Misericordia, Accumoli e la Madonna Lactans della Chiesa di S. Agata di Grisciano, in G. Cassio Simulacri di terra e colore tra l’alta valle del Tronto, la Sabina e l’Umbria meridionale, AA.VV. “Ai piedi della Laga. Per uno sguardo d’insieme al patrimonio culturale ferito dal sisma nel Lazio”, Milano 2019

Già attribuita in passato dalla critica a scuola abruzzese e restituita oggi da studi bibliografici recenti (G. Cassio cit.) alla bottega dei fratelli Giacomo e Raffaele da Montereale, questa scultura in terracotta bene incarna l’intensa devozione al culto della Madonna del latte, così diffuso nella civiltà rurale dell’Italia centrale, e legato al tema della fecondità, della natalità, come retaggio dei culti pagani, in una traduzione dalle linee sobrie ed eleganti.

 I danni e le operazioni di pronto intervento

Entrambe le opere sono realizzate in blocchi di terracotta sovrapposti lavorati a mano e dipinti con strati policromi applicati a freddo.

La Pietà si trovava sull’altare maggiore della chiesa e ne rappresentava l’immagine simbolica principale; è stata recuperata in grandi frammenti dovuti al crollo dell’edificio.

Terrecotte Deposito Cittaducale - Pietà Frammenti 1
Terrecotte Deposito Cittaducale - Pietà Frammenti 4
Terrecotte Deposito Cittaducale - Pietà Frammenti 5

La scultura della Pietà in frammenti prima dell’operazione di imballaggio per il trasporto in sicurezza al deposito di Cittaducale

E’ stata quindi schedata secondo le direttive del Sistema SIT Carta del Rischio, imballata e trasportata al deposito allestito durante la fase emergenziale dal MiC presso la Scuola Forestale Carabinieri di Cittaducale.

Anche la Madonna Lactans, una volta recuperata e schedata, è stata imballata e portata al deposito di Cittaducale per ricevere il primo intervento di messa in sicurezza, che ha previsto l’analisi dello stato di conservazione, del degrado e del danno in vista della programmazione dell’ intervento generale di restauro, di cui a breve partirà la gara di appalto a cura dell’Ufficio.

Terrecotte Deposito Cittaducale - Pietà Frammenti 2
Terrecotte Deposito Cittaducale - Madonna Lactans frammento 1
Terrecotte Deposito Cittaducale - Pietà Frammenti 3
Terrecotte Deposito Cittaducale - Madonna Lactans frammento 3

Durante questa prima fase sono state effettuati le operazioni di pronto intervento come la spolveratura e la ricomposizione di piccoli frammenti erratici e dei grandi pezzi della struttura.

Terrecotte Deposito Cittaducale - Madonna Lactans frammento 2
Terrecotte Deposito Cittaducale - Madonna Lactans frammento 5
Terrecotte Deposito Cittaducale - Madonna Lactans frammento 4
Terrecotte Deposito Cittaducale - Madonna Lactans frammento 6

Il progetto di restauro

Il progetto di restauro del gruppo di opere mobili in terracotta custodite presso il deposito reatino di Cittaducale fa parte della più ampia programmazione di restauro dei beni custoditi nei depositi allestiti durante l’emergenza, con l’obiettivo di restituire tale patrimonio culturale alla pubblica fruizione.

In particolare nel reatino tali attività sono state coordinate in accordo con la Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per le Province di Frosinone, Latina e Rieti, e sono state bene illustrate nella mostra Rinascite. Opere d’arte salvate dal sisma di Amatrice e Accumoli. 17/11/17-11/02/18, Terme di Diocleziano, Roma (qui il contributo a cura di RAICultura). La mostra ha avuto come duplice obiettivo di ricostruire le relazioni tra opere e territorio e di rivivere l’attività di recupero del patrimonio artistico condotta in maniera sistematica nelle zone devastate dal sisma, anche attraverso una serie di scatti fotografici d’autore di Paolo Rosselli.

Le operazioni previste dall’intervento generale di restauro consisteranno nelle seguenti fasi di lavoro:

  • Interventi Conoscitivi e di Documentazione
    esami diagnostici, documentazione fotografica
  • Interventi Conservativi
    consolidamento dei supporti, ristabilimento e coesione degli strati preparatori e pittorici, integrazione plastica, pulitura, stuccatura, reintegrazione pittorica, verniciatura
  • Operazioni finali
    documentazione fotografica, relazione descrittiva dell’intervento, inserimento della scheda di restauro relativa al bene nel sistema sit Carta del rischio

Ulteriori aggiornamenti sul progetto saranno pubblicati su questa pagina.

Luoghi di provenienza dei beni

Il progetto riguarda beni provenienti da alcuni dei seguenti luoghi; Esplora indica la possibilità di approfondire e conoscere ulteriori dettagli sull’immobile:

ACCUMOLI (RI)


CHIESA DI
SANTA MARIA DELLA
MISERICORDIA


DETTAGLIO
IMMOBILE

GRISCIANO
ACCUMOLI (RI)


CHIESA DI
SANT’AGATA


DETTAGLIO
IMMOBILE

Ultimo aggiornamento

31 Marzo 2021, 12:06