Edison ospita tavolo delle idee per ripercorre gli ultimi anni dal sisma 2016; Iannelli: “integrare ricostruzione e valori identitari”

Dalla “Gestione dell’emergenza sismica” alla “Ricostruzione in termini di riqualificazione e rigenerazione urbana per la ripresa economica del territorio”: è questo il titolo del dibattito organizzato e ospitato da Edison Edf Group per ripercorre gli ultimi tre anni dal sisma del 24 agosto 2016 e cosi condividere pianificazione e stato dell’arte della ricostruzione, verso una rigenerazione urbana che consenta la ripresa economica del territorio.

L’idea del “Tavolo delle Idee” – come è stato ribattezzato l’incontro – prende spunto dalla pubblicazione “Procedure di gestione dell’emergenza sismica” a cura di Fabrizio Cola, Responsabile Emergenza Sisma Regione Lazio e moderatore dell’appuntamento.

Dalla emergenza sismica alla Ricostruzione del territorio - Paolo Iannelli , Tavolo delle Idee

Fabrizio Cola introduce al “Tavolo delle Idee”; fianco a lui, il Soprintendente Speciale Sisma 2016 del MiBACT Paolo Iannelli

Il confronto si è posto come un momento di riflessione congiunta tra Istituzioni centrale e locali, oltre che tecnici e associazioni, per dare un contributo concreto al dibattito in corso partendo dalle regole di una corretta gestione della fase emergenziale, cosi da consentire la sicurezza del territorio per la successiva fase di ricostruzione, secondo una programmazione della ricostruzione che consideri livelli massimi di sicurezza sismica per la prevenzione di future calamità naturali; il tutto, attraverso una visione evolutiva e strategica del territorio cosi da portare ad un inversione del paradigma del “dov’era, com’era”: una ricostruzione che tenga conto del nuovo contesto, con l’obiettivo della ripresa della produttività e di un ripopolamento delle aree coerente con una visione a lungo termine.

Presente all’incontro anche l’Ing. Paolo Iannelli, Soprintendente Speciale per le aree colpite dal sisma del 24 agosto 2016 che, durante il suo intervento, ha sottolineato come sia necessario migliorare la progettualità delle iniziative pubbliche e private e di richiedere sempre maggiore qualità agli interventi, promuovendo il principio secondo cui “non c’è ricostruzione se non si integra con la ricostituzione dei valori identitari sociali, culturali e paesaggistici dei luoghi” e senza tralasciare la necessita di tutte le iniziative di prevedere una – seppur limitata e parziale – fruizione e valorizzazione delle attività proposte.

Il “Tavolo delle Idee”

Dalla emergenza sismica alla Ricostruzione del territorio - Tavolo delle Idee

Tra gli altri intervenuti:
Guido Quintino Liris, Assessore Regione Abruzzo
Claudio Di Berardino, Assessore lavoro, formazione e politiche per la ricostruzione – Regione Lazio
Francesco Nelli, Sindaco di Cittareale (RI)
Franca D’Angeli, Sindaco di Accumoli (RI)
Achille Pacifici, Sindaco di posta (RI)
Emanuela Calcagni, Area Ricostruzione Centro Italia Invitalia
Marco Mari, Vice Presidente Green Building Council GBC Italia
Alessandro Di Venanzio, Presidente Unindustria Rieti
Rosario Gigliotti, Ricercatore in Tecnica delle Costruzioni – Dipartimento Ingegneria strutturale e geotecnica, La Sapienza Università di Roma
Roberto Venafro, Responsabile Affari Istituzionali Ambiente – Divisione Sostenibilità, Istituzioni e Regolazione Edison
Rodolfo Brandi e Christian Ricciarini, Founder e co-founder Edilmag
Angelo Borrelli, Capo del Dipartimento Nazionale della Protezione Civile