Beni culturali in situazione di conflitto: a Firenze il terzo seminario organizzato dal Consiglio Nazionale degli Architetti

logo_CNA-300x289Si terrà nella Palazzina Reale di Firenze il 10 Dicembre, dalle ore 14.15 alle ore 18.30 il seminario di orientamento promosso dal Consiglio Nazionale degli Architetti a tema “Beni culturali in situazione di conflitto“, organizzato in collaborazione con la Federazione degli Ordini degli Architetti P.P.C. Toscani, l’Ordine degli Architetti P.P.C. di Firenze, l’Ordine degli Architetti P.P.C. di Pisa.

La Giornata di studio si pone come un forum di riflessione propositivo sul tema trattato da esperti altamente qualificati a livello nazionale che hanno operato da protagonisti nelle località colpite, offrendo i loro contributo scientifico oltre che solidaristico. Tra i relatori invitati a partecipare anche il Soprintendente Speciale Sisma 2016, Paolo Iannelli che contribuirà con un intervento dedicato alle sue esperienze maturate durante le attività svolte in seno alla task-force del Ministero dei beni culturali, Caschi Blu per la Cultura.

Beni culturali in situazione di conflitto, Firenze - Paolo Iannelli, Caschi Blu per la Cultura U4H

Il Soprintendente Paolo Iannelli, Contact Point MiBACT – U4H Unite for Heritage, durante l’intervento “Caschi Blu per la Cultura” – Firenze, seminario “Beni culturali in situazione di conflitto”

Il Seminario nasce in seno al programma deliberato nel 2017 dal Consiglio Nazionale riguardante il rapporto tra Architetti e Protezione Civile che, attraverso la promozione di attività di informazione, formazione e qualificazione professionale, vuole porre particolare attenzione alla divulgazione della cultura della prevenzione civile e della consapevolezza del rischio; questo seminario, infatti, è il terzo appuntamento del ciclo dopo quelli del 15 ottobre e il 12 novembre scorso, rispettivamente dal titolo “Imparare dalla tragedia” e “Sicurezza e prevenzione nelle scuole”.

Agli architetti partecipanti saranno riconosciuti 4 CFP (Crediti Formativi Professionali).
Sarà possibile seguire il seminario anche in modalità webinar.

Consulta il Programma.