NORCIA, CORTIGNO (PG), CHIESA DI SAN MICHELE ARCANGELO – OPERE MOBILI RECUPERATE

La Chiesa di San Michele Arcangelo, che sorge nella parte apicale del borgo di Cortigno – frazione di Norcia – ha il lato lungo saldato alla roccia che emerge anche all`interno dell`edificio.

La Chiesa di San Michele Arcangelo, che sorge nella parte apicale del borgo di Cortigno – frazione di Norcia – ha il lato lungo saldato alla roccia che emerge anche all`interno dell`edificio. Eretta nel XIII secolo, nel corso del tempo è stata interessata più volte da trasformazioni ed accorpamenti che ne hanno cambiato l’aspetto originario e la destinazione degli interni.

L’aspetto attuale della chiesa è caratterizzato dal portico realizzato nel 1760 che reca superiormente un grande orologio. Lungo il  lato opposto al portico, l’edificio è affiancato dalla torre campanaria nella cui cella si trova una campana bronzea della prima metà del 1700 recante l’iscrizione “BENEDICTUS ANTOLLI DE NURSIE FECIT A.D. 1740“. Sotto il loggiato si accede alla chiesa tramite due porte. La porta a sinistra, caratterizzata da un arco a sesto acuto del XIV sec. con resti di affreschi del XV e XVI sec, era  utilizzata dalle donne, che sedevano nella parte retrostante; a destra, un portale romanico serviva da ingresso in chiesa per gli uomini, che trovavano posto nella parte anteriore. Il portale è rimasto l’unico accesso alla chiesa ed è caratterizzato da una lunetta affrescata del trecento, sormontata da una ghiera ornata di cinque tondi al cui interno si trovano due Angeli, San Paolo, il Cristo benedicente e San Pietro.

Chiesa S. Michele Arcangelo, Norcia, Cortigno - Portico

L`interno, a navata unica, si compone di tre campate coperte da volte a vela. Non sono più visibili né la pavimentazione originale, né le preesistenti decorazioni, coperte da un intervento degli inizi del 1900.

Chiesa S. Michele Arcangelo, Norcia, Cortigno - Facciata
Chiesa S. Michele Arcangelo, Norcia, Cortigno - Interno

All’estrema destra della chiesa venne eretta nel 1504 una cappella, trasformata successivamente in sacrestia che ancora oggi presenta tracce di affreschi sulla volta e nei costoloni. Da questo ambiente si sale attraverso una scala interna al vano inferiore del campanile, in pietra a vista e risalente al ‘300 mediante cui si accede alla casa parrocchiale. Probabilmente l’orientamento della chiesa del XIII secolo, cui si accedeva tramite il portale romanico, è stato cambiato a seguito dell’aggiunta della cappella di sinistra.

Le opere custodite nella chiesa

Alcune delle opere della Chiesa di San Michele Arcangelo; Esplora indica la possibilità di approfondire gli interventi di recupero o restauro del bene:

ART BONUS
PER IL TERREMOTO


PIETÀ


DIPINTI SU TELA E
PALIOTTI IN CUOIO

Ultimo aggiornamento

31 Marzo 2021, 11:25