LuBeC XVI: “Le Monete di Elea/Velia” vincono il concorso Progetto Art Bonus 2019. Ora via alla V edizione del 2020

Tra i 209 progetti in gara per il 2020 anche quello del restauro del materiale documentario degli Archivi storici di Accumuli e Amatrice danneggiati dal sisma 2016. Si vota sino al 6 gennaio 2021

Data:
13 Ottobre 2020

LuBeC XVI: “Le Monete di Elea/Velia” vincono il concorso Progetto Art Bonus 2019. Ora via alla V edizione del 2020

Chiusa ufficialmente l’edizione 2019 del Concorso “Progetto Art Bonus dell’anno“, tenutasi durante la XVI edizione di LuBeC – Lucca Beni Culturali che ha visto emergere quale progetto vincitore tra i dieci finalisti, “Le Monete di Elea/Velia” della Soprintendenza ABAP di Salerno ed Avellino del MiBACT, realizzato in collaborazione con il Dipartimento di Scienze del Patrimonio Culturale dell’Università di Salerno e sostenuto dalla Fondazione Nazionale delle Comunicazioni come mecenate Art Bonus.

ConcorsoArtBonus_banner1080x800_v4

Il concorso Art Bonus, nato come occasione per dare valore all’impegno di quanti – mecenati ed enti – si prendono cura del patrimonio culturale del Paese con progetti di recupero e valorizzazione, ha l’obiettivo di contribuire a far conoscere la misura fiscale promossa per favorire il mecenatismo culturale.

La cerimonia si è svolta alla presenza dei rappresentanti dei due enti promotori del concorso, ALES spa (Società responsabile del programma di gestione e promozione dell’Art Bonus per conto del MiBACTi) e Promo PA Fondazione – LuBeC e il premio è stato consegnato dal Sottosegretario del Ministero dei beni culturali, Anna Laura Orrico ed il Direttore Generale Musei, Massimo Osanna.

logo-art-bonus-2020-concorso-progetto-dell'anno-2020


Al termine della cerimonia di premiazione, inoltre, è stato dato il via alla 5^ edizione del concorso con la pubblicazione online dei progetti in gara per il 2020 sul sito dedicato al concorso, comunicando che fino al 6 gennaio 2021 sarà possibile votare uno o più dei 209 progetti in gara. Tra questi anche quello dedicato al Restauro del materiale documentario degli Archivi storici di Accumoli e Amatrice, nato nell’alveo di “Sisma 2016. Progetto per la diagnostica, la progettazione e il restauro dei beni storico-artistici mobili colpiti dai sismi del 2016 nelle regioni Abruzzo, Lazio, Marche, Umbria” con il quale l’Ufficio del Soprintendente Speciale per le aree colpite dal sisma del 24 agosto 2016 ha attivato una serie di bandi per i progetti di restauro e recupero delle opere colpite dal terremoto del Centro Italia – maggiori informazioni nella pagina Art Bonus per il Terremoto.

Materiale-documentario-degli-Archivi-storici-di-Accumuli-e-Amatrice-danneggiati-dal-sisma-2016-Concorso-Art-Bonus
Un estratto della pagina dedicata al Progetto di Restauro del materiale documentario degli Archivi storici di Accumoli e Amatrice danneggiati dal sisma

L’edizione 2020 vede un ulteriore aumento delle raccolte fondi ammesse alla competizione (40 in più rispetto alla passata edizione), con 18 regioni rappresentate: Abruzzo, Calabria, Campania, Emilia -Romagna, Friuli Venezia-Giulia, Lazio, Liguria, Lombardia, Marche, Molise, Piemonte, Puglia, Sardegna, Sicilia, Toscana, Trentino Alto Adige, Umbria e Veneto.

Il 50% dei progetti in concorso riguarda interventi di restauro, il 20% il sostegno a musei, archivi e biblioteche, il restante 30% il sostegno alle attività di spettacolo (musica, danza, teatro).

Ad oggi hanno beneficiato di Art Bonus già 1.970 enti e oltre 16.000 mecenati, per un totale di 3.983 interventi e 484.552.654 milioni di euro raccolti su tutto il territorio nazionale.

Ultimo aggiornamento

19 Ottobre 2020, 10:37