Torna in mostra a Camerino nella collezione dei musei civici e diocesani la statua bronzea del Bernini che ritrae Urbano VIII

Torna a Camerino una delle opere di maggior pregio del suo patrimonio artistico: la statua bronzea di Urbano VIII realizzata da Gian Lorenzo Bernini.

Dal 20 giugno sarà infatti visibile nell’edificio Venanzina-Pennesi (che ospita altre opere della collezione dei musei civici e diocesani, salvati dal terremoto del 2016) l’Urbano VIII in bronzo: un’opera d’inestimabile valore, proveniente da una nicchia ovale della sala principale di palazzo Bongiovanni e commissionata dalla Municipalità di Camerino nel 1643.

Già in passato, la scultura bronzea riscosse notevole successo durante un’esposizione a Washington dedicata ai ritratti dei Papi, risultando anche tra le più apprezzate nella mostra a San Severino Marche del 2010 dedicata al barocco nelle Marche, curata da Vittorio Sgarbi.

Statua Bernini Urbano VIII - Camerino
La statua bronzea di Urbano VIII realizzata da Gian Lorenzo Bernini
Fonte foto – Galleria Orsini

Questa nuova esposizione” – commenta la curatrice delle collezioni civiche e direttrice del Museo, Barbara Mastrocola – “segna un altro tassello importante per i pezzi straordinari e unici della storia figurativa della città di Camerino: è un bellissimo regalo che i musei civici e diocesani, in una proficua collaborazione, fanno alla città e a tutti i visitatori. In questo senso ci tengo a ringraziare anche la sovrintendenza competente“.