Pubblicata nella sezione Art Bonus per il Terremoto la pagina dettaglio dell’intervento di restauro e miglioramento sismico dell’Oratorio della Madonna del Sole di Capodacqua

Il progetto è organizzato in due lotti: il restauro della chiesa, sostenuto da Art Bonus e dal cofinanziamento statale MiC, e la ricostruzione ed il restauro del campanile e del corpo della sacrestia, effettuato con una copertura del FAI

Data:
26 Luglio 2021

Pubblicata nella sezione Art Bonus per il Terremoto la pagina dettaglio dell’intervento di restauro e miglioramento sismico dell’Oratorio della Madonna del Sole di Capodacqua

È stata pubblicata nella sezione Art Bonus per il Terremoto la pagina dettaglio dedicata all’intervento di restauro e miglioramento sismico dell’Oratorio della Madonna del Sole di Capodacqua, frazione di Arquata del Tronto (AP).

Edificio religioso a pianta ottagonale risalente alla seconda metà del XVI secolo, l’opera è attribuita a Nicola Filotesio, noto come Cola d’Amatrice (1489 – 1559), architetto, pittore e sculture originario del territorio.

Il progetto è organizzato in due lotti: il restauro della chiesa, che prevede tutti i lavori di restauro e consolidamento necessari al recupero del corpo della chiesa, nelle sue parti strutturali, architettoniche e decorative, è stato sostenuto da Art Bonus e dal cofinanziamento statale MiC. La restante parte dell’intervento, comprendente la ricostruzione ed il restauro del campanile e del corpo della sacrestia, beneficia di una copertura finanziaria attivata dal FAI.

Oratorio della Madonna del Sole -danni esterni
Oratorio della Madonna del Sole, Capodacqua
Alcuni dei danni causati dal Sisma 2016

L’intervento prevede inoltre operazioni di restauro atte a garantire la conservazione degli importanti affreschi, databili al XVI secolo, rimasti in opera al suo interno.

Oratorio della Madonna del Sole - Interno 01

Il progetto rientra tra gli interventi programmati con il sostegno dei fondi raccolti attraverso Art Bonus per il Terremoto.

Per il dettaglio consultare la pagina predisposta dall’Ufficio del Soprintendente Speciale Sisma 2016.

Ultimo aggiornamento

26 Luglio 2021, 10:51