Linee guida, indirizzi e principi per il progetto di ricostruzione della Basilica di San Benedetto a Norcia

La Commissione di indirizzo per l’intervento di recupero della Basilica di San Benedetto di Norcia, presieduta dal prof.

Data:
28 Novembre 2018

Linee guida, indirizzi e principi per il progetto di ricostruzione della Basilica di San Benedetto a Norcia

La Commissione di indirizzo per l’intervento di recupero della Basilica di San Benedetto di Norcia, presieduta dal prof. Antonio Paolucci, ha approvato e sottoscritto – a tre mesi dal suo insediamento – l’Atto di Indirizzo per l’elaborazione del documento preliminare alla progettazione della Basilica di San Benedetto a Norcia.

Basilica-di-San-Benedetto-NorciaIl documento individua gli obiettivi, i criteri e i principi progettuali (elaborati sulla base dei punti di riferimento “identitari e culturali”) che rappresenteranno la guida per l’elaborazione del documento preliminare alla progettazione (DPP).

Tra gli intenti della Commissione, emerge chiaramente l’indicazione a realizzare un intervento che si muova nell’ambito della scienza del restauro, in cui la sicurezza strutturale e sismica in particolare, vengano a costituire – insieme a soluzioni tecniche e tecnologiche all’avanguardia per il monitoraggio strutturale e la gestione – l’obiettivo fondamentale ed imprescindibile della progettazione.

Questi alcuni degli indirizzi progettuali ricompresi nel documento:

  • tenere conto dell’interesse culturale del bene e della sussistenza dei vincoli a cui è soggetto;
  • assicurare il rispetto della configurazione architettonica originaria con miglioramento delle condizioni di fruibilità e d’uso, nonché la contestualizzazione del bene rispetto al paesaggio ed alla piazza antistante;
  • garantire il livello di sicurezza strutturale più elevato in relazione alla specificità del bene e alla sua esposizione, nonché un sistema di monitoraggio strutturale;
  • prevedere un’analisi strutturale per la valutazione della sicurezza che verifichi tutti i meccanismi locali oltre che il modello globale della struttura in ossequio alle previsioni della normativa;
  • assicurare soluzioni che ottimizzino l’ispezionabilità, la manutenzione ordinaria e straordinaria dell’opera;
  • prevedere cantierabilità e tempistica tali da preservare al massimo la fruizione degli spazi pubblici anche nel corso dei lavori, con particolare attenzione alla viabilità.

Norcia operazioni macerie Basilica di San BenedettoLa soluzione progettuale dovrà, inoltre, avere particolare attenzione nei confronti dei punti di riferimento “identitari e culturali” della Basilica, in modo da non alterare il valore paesaggistico ed urbanistico di Norcia e dell’insieme Piazza-Basilica, riservando una particolare considerazione all’utilizzo dei materiali di ricostruzione (privilegiando l’uso di quelli originali recuperati, catalogati e stoccati dal MiBAC) ed alla ricollocazione degli elementi architettonici recuperati secondo le direttive già emanate dal MiBAC.

Il concorso di progettazione internazionale, è stato valutato come soluzione migliore per garantire la massima trasparenza procedurale e un approccio multidisciplinare con il coinvolgimento di professionisti di consolidate e comprovate esperienze.

E’ possibile consultare l’Atto di Indirizzo cliccando QUI.

Ultimo aggiornamento

1 Luglio 2020, 12:06