La Cultura non si Ferma: online il video della task force MiBACT-Unite4Heritage intervenuta per Sisma Albania

Il 26 novembre 2019 un sisma di magnitudo 6.5 colpisce duramente l’Albania, provocando 51 vittime e più di 3000 feriti, oltre a danni ingenti al patrimonio culturale locale.

Una delle tragiche immagini che documenta le fasi successive alle scosse che hanno colpito l’Albania – Fonte foto: Globalist.it

Subito dopo, il Ministro Dario Franceschini manifesta al Direttore Generale Unesco Azoulay la disponibilità a far intervenire immediatamente la task force italiana Unite4Heritage, per aiutare le autorità albanesi a predisporre la messa in sicurezza e avviare il recupero dei musei e dei monumenti danneggiati.

A gennaio 2020, tecnici del MiBACT e carabinieri del Comando Tutela Patrimonio Culturale vengono dislocati in Albania, per avviare una prima ricognizione in grado di delineare l’entità e le caratteristiche del patrimonio culturale colpito dal sisma e il suo livello di danno.

Durante lo svolgimento delle proprie attività vengono raccolte una serie di immagini per documentare l’accaduto e lo stato di una serie di luoghi come l’Accademia delle Scienze di Tirana, i castelli di Kluja, Leza, Preza, Bashtova, i Musei etnografici di Durazzo e Kavaja, il Teke di Dollma a Kluja, l’Anfiteatro Romano di Durazzo, la Galleria Nazionale d’Arte, la Biblioteca Nazionale, la Casa dei perseguitati politici e il Museo delle Foglie di Tirana.

Task force MiBATC-U4H - Albania, Durazzo
Un momento delle fasi operative della task force U4H MiBATCCarabinieri TPC inviata in Albania – Durazzo

Quelle immagini sono ora disponibili in un video sul Canale Youtube del MiBACT e vengono proposte nel contesto della Campagna La Cultura non si ferma, cosi da mostrare al pubblico non solo ciò che normalmente è abituato a vedere ma anche i dietro le quinte dei lavori che riguardano i beni culturali, rendendo protagonisti le numerose professionalità che si occupano di conservazione, tutela, valorizzazione e testimoniando la solidarietà internazionale dell’Italia, ancora una volta in prima linea nel recupero del patrimonio culturale in aree di crisi.

MiBACT_banner_La_cultura_NON_si_ferma

Attraverso i propri profili social facebookinstagram e twitter e la pagina La cultura non si ferma, in continuo aggiornamento, il Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo continua a far conoscere le attività dei propri Istituti, mostrando, spesso, cosa accade dietro le quinte dei beni culturali.